Notizie
Festa di San Martino

stmartin
S. Martin xe ‘ndà in sofita a trovar ea so’ novissa
so’ novissa no ghe gera S.Martin col cùeo par tera
E col nostro sachetìn cari signori
xe S.Martin!

La tradizione di festeggiare San Martino a Venezia risale a molti secoli. Anche se non è molto conosciuta, è una festa molto sentita ed amata da tutti i veneziani. Questa festa tradizionale cade l’11 novembre ed è celebrata per ricordare la vta del santo e la famosa leggenda legata al suo nome.

“In un giorno di novembre, piovoso e freddo, Martino uscì a cavallo ricoperto con il suo mantello. Lungo la strada vide un povero, seminudo e barcollante dal freddo. Martino non avendo denaro con sé si impietosì e tagliò a metà il suo mantello donandone una parte al povero. Poco dopo smise di piovere e uscì il sole risaldando l’aria come fosse estate. Da qui il nome estate di San Martino, dove ancora oggi vengono ricordate le belle giornate di sole di novembre. Arrivata la notte Martino sognò Gesù con il mantello in mano che lo ringraziava per il gesto di compassione”.

A Venezia la tradizione di San martino è ricordata principalmente dai bambini che girano per le strade della città con una corona di carta in testa, facendo un gran baccano con pentole e campanacci e chiedendo alle persone dei regali e cantando la filastrocca dedicata a San Martino

In questo giorno i nonni e i genitori veneziani regalano ai più piccoli un tradizionale biscotto a forma di San Martino a cavallo con la spada, con decori di glassa di zucchero oppure ricoperto di cioccolato, fondente o al latte, e guarnito con cioccolatini e caramelle.

 

 

Leave a comment